L’evento

 

TREVINATURA nasce da un’idea della Regione Umbria in sinergia con l’Osservatorio regionale per la Biodiversità, il Paesaggio Rurale e la Progettazione Sostenibile, la Fondazione Villa Fabri e il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università di Perugia, dando seguito ad un’iniziativa in ambito EXPO 2015 promossa dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con l’obiettivo di promuovere e sostenere la biodiversità come condizione indispensabile per tutelare la varietà e garantire la sopravvivenza di tutte le risorse e di tutti gli esseri viventi che popolano la Terra, anche a beneficio delle generazioni future.

Scarica il programma / Scarica il redazionale.

Attraverso un mix sapientemente coordinato di momenti istituzionali, di divulgazione scientifica, ma anche di svago e di intrattenimento “a tema” TREVINATURA rappresenta un’importante occasione per diffondere la cultura della salvaguardia e del rispetto dell’ambiente, promuovendo la conoscenza e la fruizione turistica dei Parchi dell’Umbria e dei siti della Rete Natura 2000, aree di particolare valore naturalistico, serbatoi di un patrimonio ambientale ricco di biodiversità, rivolgendosi ad un pubblico fortemente diversificato, invitandolo a conoscere, approfondire e sperimentare personalmente il rapporto uomo–natura in una accezione di sostenibilità ambientale.

evento

© Maurizio Biancarelli

TREVINATURA si presenta come un’iniziativa che promette forte carica innovativa per quanto concerne le modalità attraverso le quali diffondere e promuovere consapevolezza ambientale e conoscenza scientifica in campo naturalistico. Contestualmente al ricco programma di conferenze, convegni, appuntamenti con arte, natura, cibo, sport, e itinerari didattici rivolti a scuole e bambini, anche musica internazionale e teatro saranno grandi interpreti della causa della tutela della biodiversità, ospitando personalità note del mondo scientifico e culturale, alcune delle quali, per l’occasione, usciranno dal loro “mondo istituzionale” per legarsi al tema della natura, esibendosi in performance che sperimentano la contaminazione di diversi linguaggi artistici.

Per rafforzare il valore scientifico e divulgativo dell’evento e coinvolgere non solo gli addetti ai lavori, ma tutti, senza eccezione alcuna, dando spazio ad un pubblico di ogni età, perché tutti ugualmente responsabili della vita e dell’equilibrio del Pianeta, si è scelto di rendere la fruizione dell’evento completamente gratuita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *