Tutti gli articoli di admin

L’urlo dell’ulivo

Museo della Civiltà dell’Ulivo

Fotografie di Giancarlo Bellantuono

Giancarlo Bellantuono
Nato a San Paolo del Brasile il 16 Novembre 1961. Vive a Monopoli dove svolge la Sua attività di artista professionista. Le Sue opere sono state esposte a livello nazionale ed internazionale, in gallerie pubbliche e private. Da ricordare: Immagini di Monopoli (1991); Scolpite dal vento (2005); Luci della notte (2006); L’urlo dell’ulivo (2009).

Nella mostra, l’ulivo, creatura paziente, accogliente e pur prometeica, passando per il mutare delle sue forme, conquista la libertà dall’erosione del tempo, grato alla sapienza millenaria di uomini e civiltà amiche.

ulivo mostra

facebooktwittermail

Associazioni ed enti settore agroalimentare

Museo della civiltà dell’ulivo

Exhibition dedicata alle associazioni ed enti del settore agroalimentare e promozione del territorio.
E’ un’opportunità per promuovere e presentare i progetti e le attività nelle quali sono impegnate.
La collocazione consente di abbinare la visita all’interno del Museo della Civiltà dell’Ulivo (ingresso gratuito per i tre giorni).

Partecipano:

  • Confagricoltura
  • CIA – Confederazione Italiana Agricoltori
  • Coldiretti
  • Frantoi aperti
  • Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria

cibo2

facebooktwittermail

Umbria, pianeta vivente

Palazzo Lucarini

Disegni di Angelo Speziale

Angelo Speziale, disegnatore e pittore scientifico dal 1982, vive e lavora a Bevagna. Ha collaborato per anni come illustratore scientifico con l’Ateneo di Perugia e prosegue la sua attività di pittore e divulgatore partecipando a mostre e tenendo corsi di pittura in numerose città italiane.

tevere LR

facebooktwittermail

Matematica sul prato

Villa Fabri

Venerdì 25  11:00-13:00  e 16:00-18:00

Sabato 26   11:00-13:00  e 16:00-18:00

Domenica 27  11:00-13:00  e 16:00-18:00

 

Scacchiere colorate da calpestare per giocare,
cercare strategie, ragionare e divertirsi.
Colori, frecce e numeri per un’attività all’insegna del divertimento
intelligente.

Progetto a cura di: Psiquadro e in collaborazione con Isola di Einstein

matematica bambini

 

facebooktwittermail

Ginnastica per il viso nel parco

Villa Fabri – giardino

Sabato 26  16:00-18:00

 

GINNASTICA PER IL VISO NEL PARCO

Il nostro viso è un libro su cui si possono leggere molte cose: i sentimenti, le tensioni, la mancanza di sonno, una dieta carente di vitamine o piena di stress.
Tutto si rispecchia e lascia una traccia sul nostro viso.
Col tempo le emozioni, le espressioni facciali e le abitudini, (fumare o andare al letto tardi) si trasformano in segni permanenti fino a diventare solchi e rughe d’espressione, soprattutto accanto agli occhi, sulla fronte e ai lati della bocca.
Fortunatamente, abbiamo diversi strumenti per agire e rallentare l’effetto altrimenti inesorabile che il tempo lascia sul nostro viso, prevenendo il rilassamento dei muscoli facciali e mantenendo l’elasticità, la lucidità e la tonicità della nostra pelle.
Uno di questi è allenare i muscoli del viso e prevenire il rilassamento della pelle facciale per ritardare l’avvento delle rughe.

La ginnastica facciale è indicata a tutte le età (30 anni è comunque considerata l’età migliore per cominciare), è facile da eseguire, non ha controindicazioni e richiede solo 10-15 minuti al giorno.
Farla nella natura è un modo per acquisire maggiore benessere da questa pratica.

Tutti i partecipanti al laboratorio “Ginnastica per il Viso” avranno in omaggio un presente offerto dal negozio L’isola verde “Fior di Loto” – Piazza Umbra.

a cura di LiberaMente

LiberaMente è un’associazione sportiva dilettantistica nata dall’impegno di un gruppo di appassionati. Promuove uno stile di vita volto al benessere a partire dalla salute del corpo attraverso la qualità delle attività motorie fino al rilassamento mentale attraverso la pratica di tecniche di Mental Training.

Con: Michela Colagiovanni

 

viso naturale

facebooktwittermail

Green pins

Villa Fabri

Venerdì 25  16:00-18:00 

Sabato 26  16:00-18:00 

 

 

Alla postazione del Centro della Scienza POST sarà possibile realizzare le “green pins“: dalla forma delle foglie, al mimetismo di pesci e insetti fino alle strategie nanotecnologiche di farfalle e gechi, prendiamo spunto dal mondo della natura per inventare originali spillette creative con disegni personalizzati.

A cura di: Post – Perugia Officina della Scienza e della Tecnologia – Centro della Scienza che promuove l’informazione e l’educazione sui temi scientifici e tecnologici attraverso la sperimentazione e il divertimento

rettili

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Piccole impronte

 

Villa Fabri

Venerdì 25  11:00-13:00

Sabato 26  11:00-13:00

Domenica 27  11:00-13:00

Target: bambini da 0 a 5 anni

 

Attraverso le impronte possiamo capire chi siamo: bambini, lupi o orsi?
Impariamo attraverso il disegno e attività sensoriali a riconoscere le tracce di vita.  Laboratorio dedicato ai cuccioli d’uomo.
Con Raffaele Barocco
A cura di CARE – CARE s.r.l. è una società Spin-Off dell’Università degli Studi di Perugia. Il gruppo nasce all’interno dell’ex Dipartimento di Scienze Economico-Estimative e degli Alimenti della Facoltà di Agraria di Perugia. Al personale docente e tecnico si sono aggiunti professionisti, giovani laureati e il CeSAR (Centro per lo Sviluppo Agricolo e Rurale).

impronte laboratorio bambini

 

facebooktwittermail

Avvicinamento all’arrampicata sportiva

Venerdì 25 ore 16:00-18:00

Sabato 26 ore 11:00-13:00, 16:00-18:00

Domenica 27 ore 11:00-13:00, 16:00-18:00

Punto di ritrovo: ingresso Villa Fabri

Durata: 2 ore

Target: dai 18 anni in su

Iniziativa rivolta a tutti coloro che intendono avvicinarsi alla disciplina sportiva dell’arrampicata su strutture artificiali. L’iniziativa è coordinata da istruttori del Club Alpino Italiano che effettueranno delle dimostrazioni circa le tecniche di arrampicata e di progressione in sicurezza. È prevista la possibilità di effettuare una prova di arrampicata sulla struttura artificiale.

A cura di: CAI Umbria – Club Alpino Italiano e Soccorso Alpino e Speleologico dell’Umbria – Associazione italiana dedicata alla promozione e diffusione dell’alpinismo in ogni sua manifestazione, alla conoscenza e allo studio delle montagne, specialmente quelle italiane, e alla difesa del loro ambiente naturale. Attraverso il suo braccio operativo, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, organizza iniziative tecniche per la vigilanza e la prevenzione degli infortuni nell’esercizio delle attività alpinistiche, escursionistiche e speleologiche, per il soccorso degli infortunati e dei pericolanti, e per il recupero dei caduti.

arrampicata

facebooktwittermail

Escursione Geoturistica lungo le creste dei Monti Serano e Brunette

9,30 -14,00

Durata: 4,5 ore

Target: escursione adatta a tutta la famiglia

Numero max partecipanti: 20 persone

Monte Pettino – Laboratorio-escursione

Appuntamento ore 9,30 area pic-nic Pettino

Si raggiungerà in macchina la cresta del Monte Serano (1429 slm) e si partirà per l’escursione guidata lungo il sentiero che ci condurrà prima al Colle Martorello e poi al Monte Brunette (1421 slm). Lungo il percorso si potranno osservare interessanti particolarità naturalistiche e geologiche, fenomeni carsici come le doline e un panorama mozzafiato sulla Valle Umbra. Portare pranzo al sacco.

A cura di: IntGeoMod – Società che si occupa di energia, di ambiente e di sviluppo delle georisorse. Con Stefania Cavaliere, Gabriele Lena, Fausto Pazzaglia.
Con la partecipazione di Trevicammina e LiberaMente

 

Per iscriversi all’escursione contattare Int.Geo.Mod. srl  Tel. 075-46749/340-6178923

 

escursioni picnic montagna

facebooktwittermail

Giovane geologo: istruzioni per l’uso

Villa Fabri

Venerdì 25

ore 16:00 Primo turno 

ore 17:00 Secondo turno 

Target: ragazzi da 8-14 anni

Numero max partecipanti per ciascun turno: 10 ragazzi

 

Quali strumenti servono per studiare le rocce, cercare i fossili ed i minerali, guardare le forme delle montagne e dei versanti? I ragazzi avranno la possibilità di osservare ed utilizzare alcuni degli strumenti che servono al geologo per le sue attività e per vedere anche i più piccoli dettagli delle rocce e dei fossili.

A cura di: IntGeoMod – Società che si occupa di energia, di ambiente e di sviluppo delle georisorse.

Con Stefania Cavaliere, Gabriele Lena, Fausto Pazzaglia.

geologia laboratorio

facebooktwittermail

Nel mondo delle api, un viaggio nella biodiversità in pericolo

Palazzo Lucarini

Venerdì 25  16:00-18:00

Sabato 26  16:00-18:00

 

Proiezione del documentario “More than Honey – Un mondo in pericolo”, che esplora la vita delle api in rapporto ai cambiamenti ambientali che minacciano l’esistenza di questi incredibili insetti sociali da cui dipendono innumerevoli forme di vita vegetali ed animali compreso l’uomo. I temi della proiezione saranno approfonditi grazie all’intervento di un esperto naturalista e apicoltore.

A cura di: Galleria di Storia Naturale, CAMS – Centro di Ateneo per i Musei Scientifici, Università degli Studi di Perugia – Il CAMS è un centro di servizi che si occupa, attraverso l’attività di orti e musei universitari, della conservazione, documentazione e valorizzazione delle collezioni dell’Ateneo perugino. La Galleria di Storia Naturale raccoglie le più importanti collezioni scientifiche-naturalistiche (geologiche, mineralogiche, paleontologiche, botaniche, zoologiche, etnografiche) dell’Ateneo, inserite in un percorso espositivo che intende facilitare lo sviluppo di attività educative e didattiche.

Con: Raffaele Barocco, Carlo Cavalletti.
Supporto tecnico: Gianni Cascianelli.

api aboratorio

facebooktwittermail

Un’oasi nel lago

ore 16:00 Villa Fabri

 

Un’oasi nel lago: dalla ricerca scientifica alla didattica, al turismo attraverso una goccia d’acqua

L’Oasi naturalistica La Valle, porta d’accesso al Parco del Lago Trasimeno e al suo territorio, concorre a promuovere l’immagine delle aree naturali protette non come luoghi per pochi e magari “esperti” ma come luoghi per tutti: normo-dotati e diversamente abili, adulti e bambini, esperti e non; Un esempio di come questo sia possibile è il laboratorio “la goccia d’Acqua”: scoprire insieme (adulti, bambini) il micro-mondo delle acque del Trasimeno con la ricerca, attraverso gli stereo-microscopi dei microrganismi che si trovano all’interno di ogni singola goccia, con l’uso dei microrganismi rinvenuti come bio-indicatori per una riflessione sulla qualità dell’acqua del Trasimeno.

A cura di: Oasi naturalistica La Valle – Zona umida di interesse ornitologico compresa nel Parco Regionale del Lago Trasimeno, gestita dalla Cooperativa l’Alzavola che svolge attività  di promozione, valorizzazione e ricerca scientifica e l’organizzazione di viste guidate, passeggiate naturalistiche, laboratori e percorsi didattici rivolti ad adulti e a bambini e ragazzi in età scolare.

parchi acqua lago

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Dal paesaggio all’olio. Odori, colori e sapori

ore 11:00 Villa Fabri

Iniziando un percorso tra gli ulivi e finendo con una divertente degustazione guidata, impariamo a riconoscere le qualità dell’olio extra vergine d’oliva e compiliamo la sua carta d’identità.

A cura di: Sistema Museo – Fornisce servizi e competenze specializzate per la gestione e la valorizzazione di musei e beni culturali.

laboratori natura

© Paolo Ricci

facebooktwittermail

Colori di paesaggio – Dal paesaggio all’olio

Villa Fabri

Sabato 26  16:00-18:00

Domenica 27  11:00-13:00

 

LABORATORIO “COLORI DI PAESAGGIO”

Osserviamo il paesaggio che ci circonda, poi con pastelli e pennelli coloriamolo con i colori delle nostre emozioni.

 

LABORATORIO “DAL PAESAGGIO ALL’OLIO”

Conosciamo la pianta dell’ulivo e seguiamo il percorso di trasformazione delle olive dalla raccolta alla produzione dell’olio, secondo le tecniche di ieri e di oggi. Con una divertente degustazione guidata, impariamo a riconoscere le qualità di un olio DOP e compiliamo la sua carta d’identità.

A cura di: Sistema Museo – Società Cooperativa che fornisce servizi e competenze specializzate per la gestione e la valorizzazione di musei e beni culturali. Con Annalisa Properzi.

dipingere natura

facebooktwittermail

Materia – Diamo i numeri

Villa Fabri

Sabato 26  16:00-18:00

Domenica 27  16:00-18:00

 

LABORATORIO “MATERIA”

Nanomondo
Minuscoli, non si vedono, non si sentono ma stupefacenti. Un laboratorio interattivo sulle nanoparticelle e le loro applicazioni. Per un pubblico curioso, pronto a guardare in basso, sempre più giù, per restare a bocca aperta.

Estrazione del DNA dalla banana
Alcol etilico, banana, detersivo delicato e succo d’ananas: questi gli ingredienti di un esperimento semplificato che consente ai partecipanti di estrarre del DNA da tessuti vegetali. Al termine dell’attività l’acido nucleico sarà visibile ad occhio nudo sotto forma di “flocculo”.

dis_Equilibrio
Il concetto di EQUILIBRIO è spesso associato al termine di stasi, cosa molto lontana dalla realtà perché l’equilibrio in chimica è spesso un EQUILIBRIO DINAMICO dove le sostanze che partecipano alla reazione sono in continua trasformazione. Dis_Equilibri chimici permette di indagare la materia nella sua forma strutturale e di notare che all’interno delle molecole esistono precisi rapporti di equilibrio tra le specie atomiche coinvolte; inoltre saranno effettuati esperimenti sul pH, sull’equilibrio chimico e sui fattori che lo condizionano. Esistono anche reazioni che avvengono proprio perché sono lontane dall’equilibrio: le reazioni oscillanti. Proviamo a scoprire come è fatta la materia, quali sono i suoi componenti fondamentali e costruiamo un reticolo cristallino. Cosa è il pH? Cosa succede se aggiungiamo un acido o una base a una sostanza? Quali sono gli indicatori più usati? Cosa è una titolazione? Saranno proposte alcune reazioni all’equilibrio e analizzati i fattori che spostano l’equilibrio di una reazione. In chimica esistono reazioni, dette oscillanti, che hanno la proprietà di rimbalzare tra prodotti e reagenti senza che ci siano perturbazioni esterne. A tal proposito sarà presentata la reazione di Belusov-Zhabotinsky.

 

LABORATORIO “DIAMO I NUMERI”
Usare la matematica ogni giorno, farlo con successo e potersi vantare di non averci capito mai nulla! Andare a passeggio, costruire un mosaico, proteggere i propri account mail e social è possibile grazie all’inconsapevole uso dei numeri. Insomma, diamo i numeri ogni giorno e non ce ne accorgiamo forse perché il nostro stesso corpo è pieno di sezioni auree e numeri di Fibonacci! Tra giochi, misure, proiezioni partiremo alla scoperta dei numeri (e del mondo) intorno a noi!

A spasso per TreviNatura
Si può fare un percorso che parta dalla Piazza Mazzini, passi una sola volta attraverso tutti gli spiazzi di Trevi e che porti a Villa Fabri senza essere passati per lo stesso punto più di una sola volta? E cosa cambia se aggiungiamo anche il passaggio per la Chiesa di Sant’Emiliano?

TreviNatura è quadrato?
La tua altezza, l’apertura delle tue braccia ed il rapporto fra l’apertura delle tue braccia e la tua altezza, misurare il corpo umano nella sua totalità o nelle sue componenti, a fini statistici e a supporto dell’antropologia, ad esempio nella ricostruzione della storia delle popolazioni. Ma anche per applicazioni cliniche, nell’ergonomia, nel disegno industriale e nella moda. Un percorso storico-artistico–matematico che parte da Fidia, passa da Leonardo, giunge a Le Corbusier e prosegue per verificare se TreviNatura è quadrato!

 

A cura di: Le Nuvole – Teatro Stabile d’Innovazione, Città della Scienza, Napoli – Centro di Produzione Teatrale ed Ente di Alta Cultura che produce e realizza azioni sperimentali nel campo delle arti, della scienza e della cultura, rivolgendosi in particolare alle nuove generazioni e al loro diritto di imparare giocando per crescere creativamente e liberamente attraverso i linguaggi universali dell’arte e dello spettacolo.

scienza bambini

facebooktwittermail

Di rane e altri animali

Villa Fabri

Venerdì 25 16:00-18:00 

Sabato 26 16:00-18:00

Domenica 27 11:00-13:00 e 16:00-18:00

 

Laboratori, osservazioni, giochi e interazioni. Gli animali che popolano i Parchi regionali umbri ci guidano verso scoperte oltre confine.

Durata: 20 minuti

Numero max partecipanti: 10

Target: da 0 a 99 anni

A cura di: Studio Naturalistico Hyla – Esperienza e passione al servizio dell’ambiente per contribuire alla conservazione della biodiversità, coniugando conoscenza, tutela e uso sostenibile del territorio. Grazie alla sua consolidata esperienza in campo naturalistico lo Studio Naturalistico Hyla è in grado di operare in diversi ambiti professionali, riconducibili a cinque aree tematiche: studi e ricerche, monitoraggi ambientali, pianificazione e progettazione, educazione e formazione, divulgazione e comunicazione.

facebooktwittermail

La vita sotto i nostri piedi

ore 11:00 Villa Fabri – LABORATORIO RISERVATO ALLA SCUOLE

Gioco interattivo guidato a ciclo continuo con durata minima 2 ore

Un grande gioco dell’oca interattivo per seguire il percorso delle sostanze che circolano sul nostro pianeta. Come fanno acqua, sali minerali e prodotti organici a viaggiare nel terreno e ad alimentare gli abitanti del sottosuolo?

A cura di: Post – Perugia Officina della Scienza e della Tecnologia – Centro della Scienza che promuove l’informazione e l’educazione sui temi scientifici e tecnologici attraverso la sperimentazione e il divertimento

ciclao scqua scoperta bambini laboratorio

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Quello che non si vede delle piante

Sabato 26  16:00-18:00  Villa Fabri

Laboratorio botanico alla scoperta del mondo invisibile delle piante, attraverso un viaggio all’interno delle strutture cellulari degli organismi vegetali viste al microscopio. Sarà inoltre possibile visionare la ricca palinoteca (raccolta di pollini di varie specie vegetali) del Dipartimento di Chimica Biologia e Biotecnologie dell’Università degli Studi di Perugia, curata dal gruppo di ricerca Biodiversità ed Ecologia.

a cura di: Osservatorio Regionale per la Biodiversità – Dipartimento di Chimica Biologia e Biotecnologie – Centro di ricerca di respiro interregionale, finalizzato al monitoraggio di specie ed habitat di importanza europea

Con:
Dott.ssa Emma Bricchi, Ricercatrice esperta di Botanica generale, Actuo-Palinologia ed Ecologia
Dott. Fabio Maneli, Assegnista di ricerca, esperto Botanico, Fitosociologo.

scoperta scienza pollini piante

facebooktwittermail

Box della sostenibilità ambientale

Passa attraverso il BOX DELLA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE per far parte anche tu di  TreviNatura

Il box della sostenibilità è uno spazio fisico  a Villa Fabri per la promozione e l’adozione di azioni e comportamenti virtuosi.

L’obiettivo è promuovere buone pratiche e impegnarsi tutti insieme per diminuire gli impatti ambientali e gli sprechi.

Il box , attraverso “giochi ambientali” collegati ad un meccanismo di premialità, ci aiuterà a sviluppare  una nuova coscienza ecosostenibile, attenta alle questioni ambientali, attivando un cambiamento delle proprie abitudini quotidiane e migliorando il rapporto di ognuno di noi con l’ambiente.

TI ASPETTIAMO AL BOX VIENI A VEDERE QUANTO SEI GREEN E RITIRA IL TUO PREMIO

COME POSSIAMO SAPERE SE L’EVENTO E’ DAVVERO ECOSOSTENIBILE?

L’ecosostenibilità dell’evento sarà misurata attraverso l’applicazione dell’indice METER, nato da una collaborazione fra CARE , spin off dell’Università di Perugia, e il Laboratorio ambiente, all’interno dell’Unità di ricerca in Economia Applicata del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università di Perugia.

L’indice METER ((Measuring Events Through Environmental Research) si pone l’obiettivo di misurare la sostenibilità ambientale di un qualsiasi evento: esso è costruito sulla base di un insieme di indicatori, rappresentativi del livello di ecosostenibilità. L’indice, così, permette in fase ex ante di considerare le diverse alternative di scelta per ogni aspetto ambientale, portando a preferire quelle più sostenibili; se utilizzato nella fase ex post, invece, permette di analizzare e capire gli aspetti salienti dell’evento, al fine di cercare e raggiungere un miglioramento continuo.

Altro elemento di fondamentale importanza è rappresentato dalla natura partecipativa dell’indice, frutto di un processo di condivisione che coinvolge i partecipanti all’evento, sulla base dell’idea della garanzia partecipata, già applicata in altri settori produttivi come nel caso dell’agricoltura biologica. La partecipazione del “pubblico” ricopre un ruolo di primaria importanza poiché rappresenta l’applicazione del principio della sostenibilità ambientale, non solo nella definizione dei percorsi ecosostenibili, ma anche nella fase della loro valutazione. Infatti, uno dei principi fondanti della sostenibilità è quello della sussidiarietà, che, come già sottolineato nel primo capitolo, consiste nel coinvolgimento di tutti gli attori, rendendo concreto il cosiddetto “approccio dal basso”.

Lo strumento è un semplice questionario, che potrai riempire solo dopo avere visitato Trevinatura.

Lo puoi ritirare al Box e poi riconsegnarlo compilato

In sintesi, l’indice si compone di 9 categorie:

  • LOCATION
  • ENERGIA
  • CONSUMO DI ACQUA
  • CIBO
  • GADGETS
  • MATERIALI
  • MOBILITA’ INTERNA
  • PRODUZIONE DI RIFIUTI
  • CERTIFICAZIONE PARTECIPATA

METER

Ogni categoria scende nel dettaglio con le proprie sotto categorie.

Il punteggio massimo che si può raggiungere è 1.000, che indica un evento privo completamente di impatti ambientali.

L’indice avrà la sua affermazione a livello internazionale il giorno 8 settembre 2015 a Basilea, in Svizzera, quando sarà presentato ufficialmente durante il 5° World Sustainability Forum.

Da Basilea….. a Trevi!

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Cittàttiva: io sto con la natura

Area dedicata all’interazione con le attività commerciali e produttive locali e con la cittadinanza su tematiche ambientali/naturalistiche attraverso seminari formativi ante evento e realizzazione di progetti eco-sostenibili.

IO STO CON LA NATURA vuole essere un “evento diffuso” nel borgo nel quale saranno coinvolte tutti gli esercizi commerciali disponibili ad “adottare” una specie animale o vegetale appartenente al ricco patrimonio di biodiversità umbra.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare i partecipanti promuovendo una cultura della salvaguardia e del rispetto dell’ambiente, favorendo in tal modo la conoscenza delle aree protette regionali e dei siti della Rete Natura 2000, al fine di migliorarne la fruizione turistica.

In ogni esercizio commerciale aderente verranno esposti dei pannelli informativi che descriveranno da un punto di vista scientifico-naturalistico le caratteristiche della specie animale o vegetale adottata, i caratteri comportamentali, i punti di avvistamento in Umbria.

frutta verdura biologico

 

facebooktwittermail

Mercatino biodiverso

Spazio dedicato alla presentazione delle eccellenze aziendali green operanti nel settore dell’agricoltura, dell’artigianato, dell’enogastronomia, della cultura, impegnate oltre che nel recupero e nella valorizzazione delle peculiarità e dei prodotti tipici del territorio e di tradizioni che racchiudono millenni di storia e di cultura, anche in progetti di “economia sociale”, grazie al coinvolgimento nelle loro attività di persone diversamente abili, agevolando il loro inserimento nel mondo lavorativo.

Partecipano:

  • “Le tortorelle” Agriturismo prodotti vegani
  • Casagrande Moretti Riorita Valfabbrica – Sott’oli, marmellate, agrodolci, liquori
  • Azienda Agricola i Mandorli – Legumi e Marmellate- di Maria Zappelli
  • Azienda Agricola il Castello del Sole – Torte Rustiche e Crostate – di Giacomina Maltempi
  • Fattoria Morella – Prodotti caseari – Marta Marcelloni
  • Azienda Agricola Boscovecchio Prodotti in lavanda Paola Famoso
  • Eremo Francescano del Clitunno – Tisane e piccolo artigianato – Sorella Daniela Maria
  • Roberta Pietrini – Gioelli e artigianato in Capim Dourado
  • Ecobike – Bici elettriche – Francesco Consalvi
  • Monte Meru Edizioni – AIGAE – Casa editrice con titoli in Turismo sostenibile / proposte di itinerari sostenibili, storico-naturalistici nei parchi – Marco Fazion
  • Bio Vivaio Gran Burrone

 

MENU PRANZI PREPARATI DALLO CHEF FILIPPO OSCAR ARTIOLI – L’OSTERIA DI OSCAR

MENU TREVI NATURA

Pranzo 25 settembre
PANINO IMBOTTITO DI PORCHETTA DI POLLO AL FINOCCHIETTO SELVATICO
VERDURE RIPASSATE E CACIOTTA GRIFO.
TORTINO AL CIOCCOLATO

 

Pranzo 26 settembre
SFILATINO AI CEREALI CON FRITTATA ALLE OLIVE E CACIOTTA GRIFO
SFORMATO DI PERE

 

Pranzo 27 settembre
TORTA AL TESTO FARCITA ….CARNIVORI E VEGETARIANI
BISCOTTERIA DI OSCAR

 

N.B. Sono previste anche opzioni per i vegetariani

cibo prodotti tipici agricoltura

© Bernardino Sperandio

facebooktwittermail

Assaggi di biodiversità

 

L’attività Assaggi di Biodiversità è nata per promuovere il territorio trevano al di fuori delle mura, è un modo per far conoscere, a chi vorrà cimentarsi a piedi o in bicicletta, degli scorci unici e un paesaggio in armonia con il territorio circostante. I partecipanti divertendosi e rilassandosi assaggeranno parte della biodiversità agraria che il comune offre. L’attività è divisa in due percorsi più o meno impegnativi da poter intraprendere sia a piedi che in bicicletta. Alcune piccole eccellenze del territorio regaleranno ai viandanti che si presenteranno nella loro struttura a piedi o in bici assaggi delle specialità della loro terra insieme all’acqua pubblica. Nello specifico il percorso di collina prevede la partenza da Piazza Mazzini dove chi vorrà potrà anche affittare le biciclette elettriche e si snoda tra uliveti e piccoli borghi caratteristici, mentre nel percorso di pianura la partenza è prevista dalla stazione FS di Trevi per addentrarsi nel tessuto urbano all’ombra della cittadina, di torri e borghi pittoreschi. L’attività ha l’obiettivo di educare i partecipanti alla responsabilità agroalimentare e al rispetto del territorio, trasmettendo loro una maggiore maturità sociale nei confronti del tema della biodiversità agraria e dei suoi legami con l’alimentazione e con lo sviluppo sostenibile.

aziende agricole trevi territorio© Paolo Ricci

PERCORSI LIBERI

PERCORSO COLLINA – Partenza da Piazza Mazzini

  • Ristorante Il Poggio offrirà pane e olio DOP di Trevi insieme all’acqua pubblica.
  • Agriturismo La Pintura offrirà ciambelline all’olio DOP di Trevi insieme all’acqua pubblica.

Itinerario consigliato:
percorso collina

 

PERCORSO PIANURA –  Partenza FS di Trevi

  • Il Frantoio del Gusto offrirà gelato all’olio DOP di Trevi insieme all’acqua pubblica.
  • Caffetteria e Torrefazione Mattioli in via Sant’Egidio 69 offrirà il caffè insieme all’acqua pubblica.
  • Il ristorante La Cerquetta offrirà la schiaccia all’olio insieme all’acqua pubblica.
  • La Lumacheria di Trevi in via Monte Adamello 26 offrirà un cartoccio di lumache fritte insieme all’acqua pubblica.
  • L’Azienda Agricola San Pietro a Pettine di Carlo Caporicci offrirà la bruschetta al tartufo insieme all’acqua pubblica.
  • Il Forno Verzari di Borgo Trevi offrirà la crostata al sedano insieme all’acqua pubblica.

Itinerario consigliato:
Percorso pianura

 

PERCORSI GRATUITI GUIDATI

Venerdì 25 settembre – Ecobike: partenza ore 12.00 da Piazza Mazzini con biciclette elettriche

Domenica 27 settembre – Gira l’Umbria: partenza ore 9.00 da Piazza Garibaldi con mountain bike. Il percorso è di circa 20 km con un dislivello in salita di 350 metri e toccherà i borghi di Pissignano, Pigge e Borgo Trevi. Il Panificio Verzari di Borgo Trevi offrirà ai partecipanti la crostata alla crema di sedano di Trevi insieme all’acqua pubblica.

Le biciclette elettriche di Ecobike saranno disponibili per il noleggio a pagamento anche nei giorni di sabato 26 e domenica 27.
Per prenotare: http://www.ecobikeitalia.it/#

Le mountain bike di Giralumbria saranno disponibili per il noleggio a pagamento anche nei giorni di venerdì 25 e sabato 26.
Per prenotare: http://www.giralumbria.org/

facebooktwittermail

Associazioni ambientaliste e associazioni di promozione sostenibile del territorio

Villa Fabri

Exhibition dedicata alle associazioni ambientaliste e operanti nel turismo naturalistico. E’ uno spazio attraverso il quale promuovere la propria mission e presentare i progetti e le attività nelle quali sono impegnate. Nell’area espositiva potranno essere organizzate attività laboratoriali che avranno come temi l’educazione ambientale, il rapporto fra uomo, natura e tempo libero, e la tutela della biodiversità, per favorire lo sviluppo e la crescita della sensibilità ambientale dei partecipanti attraverso il coinvolgimento diretto in iniziative di tipo ludico e culturale.

Partecipano:

  • CAI Umbria – Club Alpino Italiano e Soccorso Alpino e Speleologico dell’Umbria
  • Città Slow
  • FAI – Fondo Ambiente Italiano
  • La Piaggia
  • Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche
  • Trevicammina
  • MTB – Mountain Bike Club Spoleto
  • Gira l’Umbria
  • Gustatrevi

associazioni ambiente

facebooktwittermail

Progetti

Palazzo Lucarini

Exhibition dedicata a promuovere e a far conoscere al pubblico progetti proposti da soggetti di varia natura, che abbiano ad oggetto la gestione sostenibile, la protezione, la valorizzazione dell’ambiente e delle aree naturali, ma anche progetti didattico-educativi.

Partecipano (nome del progetto e capofila):

  • Smart community in Umbria, Fondazione Villa Fabri
  • LIFE SUN, Regione Umbria, Regione Umbria
  • Master Plan Eugubino Gualdese, Regione Umbria
  • MutuAzioni, CAMS Università di Perugia
  • Oasi naturalistica La Valle, Cooperativa L’Alzavola
  • APIMED, Felcos Umbria
  • Il sistema geoturistico della Valnerina, IntGeoMod Rete ONE
  • LIFE U-SAVEREDS, ISPRA
  • R.A.N.A., Studio Naturalistico Hyla
  • Percorso di mobilità dolce dell’ex ferrovia Spoleto Norcia, Umbria Mobilità
  • Greenway: la strada verde per il turismo sostenibile in Umbria

natura mosta difesa

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Realtà e buone pratiche nei parchi

Villa Fabri

Exhibition dedicata alla presentazione e promozione di progetti di sviluppo sostenibile messi in campo da parchi e aree naturali protette italiane, che si pongono come laboratori di sperimentazione di procedure innovative volte ad attivare uno sviluppo socio-economico compatibile con la conservazione e la valorizzazione delle risorse naturali e storico-culturali in essi presenti e con la politica di tutela e di salvaguardia dell’ambiente.

Partecipano:

  • Parchi Attivi, Regione Umbria
  • Parco Terapeutico, Regione Umbria
  • Riserve abruzzesi Lago di Penne e Monte Genzana

parchi

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Aree protette dell’Umbria

Palazzo Lucarini

Exhibition dedicata alle aree protette dell’Umbria che costituirà un vero e proprio catalogo delle eccellenze ambientali regionali. Attraverso pannelli espositivi realizzati in materiale riciclato saranno presentate ai visitatori le peculiarità dei 7 Parchi regionali umbri e del Parco nazionale dei Monti Sibillini, contribuendo alla promozione e valorizzazione eco-turistica di quei luoghi di elevato pregio ambientale e naturalistico, serbatoi di un patrimonio ambientale ricco di biodiversità. Nell’area espositiva saranno presenti esperti naturalisti, con esperienza di esplorazione naturalistico-ambientale, che forniranno assistenza al pubblico nella lettura ed interpretazione dei materiali esposti.

natura

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Teatro Clitunno

A due ordini di palchi con loggione, il Teatro Clitunno fu costruito nel 1875 su disegno dell’architetto Domenico Mollaioli e inaugurato nel 1877 con la rappresentazione di un’opera lirica di Gaetano Donizetti. Il sipario, rappresentante l’imperatore Caligola che offre sacrifici al dio Clitunno, fu realizzato nel 1877 da Domenico Bruschi. Restaurato nel 1932, nel 1955 fu adattato a sala cinematografica. Acquistato dal Comune fu completamente restaurato negli anni 1987-1993.

teatro clitunno trevi

 

facebooktwittermail

Il fiume, gli uccelli, un obiettivo

Palazzo Lucarini

Fotografie a cura del Centro Studi Ornitologici “Antonio Valli da Todi”

Fotografie di Stefano Laurenti

La mostra fotografica, frutto di numerosi anni di attività di monitoraggio realizzati nel Parco Fluviale del Tevere illustrerà l’attività di ricerca ornitologica svolta sia attraverso l’osservazione diretta sia utilizzando la cattura e l’inanellamento a scopo scientifico.

uccelli natura

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Alla ricerca delle origini dell’uomo

Palazzo Lucarini

L’Università di Perugia in Africa

Fotografie di Marco Cherin

Le foto sono state realizzate durante le spedizioni didattico-scientifiche dell’Università di Perugia nella Gola di Olduvai in Tanzania, uno dei siti paleoantropologici più importanti al mondo, dove, a partire dal secolo scorso, sono stati rinvenuti numerosi reperti chiave per la comprensione dell’evoluzione dell’uomo.

Le spedizioni si svolgono annualmente in un contesto eccezionale non solo dal punto di vista scientifico, ma anche naturalistico e culturale, in un’area a cavallo tra il Serengeti National Park e la Ngorongoro Conservation Area, due tra le aree protette più importanti al mondo. Le foto in mostra tentano di offrire uno spaccato di questa incredibile ricchezza, e di “trasportare” il visitatore in una delle aree più incantevoli del continente africano.

tanzania sostenibilità

facebooktwittermail

Sguardi sostenibili

Palazzo Lucarini

Fotografie di Sandro Liberatori

La sostenibilità che sembra una concetto molto complesso a volte si trova anche nelle situazioni più semplici e negli angoli più remoti di questo mondo. Le immagini mostrano alcuni esempi di come in diversi paesi asiatici anche con limitate risorse economiche si riesca a vivere in modo sostenibile, con dignità e nel rispetto delle persone e dell’ambiente.

liberatori

 

facebooktwittermail

Disegno Naturalistico

Palazzo Lucarini

Disegni di Lorenzo Starnini

Lorenzo Starnini è uno fra i migliori artisti naturalistici conosciuti, il cui genio creativo trabocca dalle pennellate finissime e decise dei suoi disegni. Le emozioni trasmesse dai suoi capolavori sono quelle proprie solo dei più grandi artisti.

 

starnini disegni

facebooktwittermail

La china e la matita

Palazzo Lucarini

Disegni di Giovanni Bettacchioli

Quaderno di disegni e tavole a tema entomologico, incentrati principalmente su coleotteri ed odonati, realizzati a china mediante la tecnica del puntinismo da Giovanni Bettacchioli, naturalista ed entomologo di Città di Castello, grande appassionato di grafica ed illustrazione.

coleottero mostra disegno insetti

facebooktwittermail

Apertura ufficiale

INGRESSO GRATUITO

ore 9:00 Teatro Clitunno

Apertura ufficiale con Emanuele Biggi, naturalista  Geo&Geo.

Saluti delle autorità:

Canzoni con gli alunni delle classi V elementari dell’Istituto comprensivo “T. Valenti”.

Emanuele Biggi  ospite d’onore dell’evento, presenta esperienze, storie, aneddoti su biodiversità e conservazione della natura attraverso immagini suggestive. Biggi aprirà la manifestazione con  la proiezione fotografica  “Piccoli predatori, grandi storie”  dedicata all’universo di quei piccoli predatori che, senza clamore alcuno, svolgono ruoli decisivi in tutti gli ecosistemi naturali. Racconterà storie di vespe manipolatrici, di granchi che hanno lasciato il mare e che vivono in simbiosi con piante carnivore, formiche che tessono e sfruttano il lavoro minorile e di tanti altri “giganti tra i piccoli”, che regnano in isole sperdute, purtroppo sempre più minacciate dall’uomo.

Moderatore: Antonio Boggia, Coordinatore scientifico Osservatorio regionale per la biodiversità

A seguire: Trevi pianta gli alberi con i bambini delle classi V elementari dell’Istituto comprensivo “T. Valenti”

Emanuele Biggi

facebooktwittermail

Sinfonia in acqua – La metafora della vita nel ciclo dell’acqua

Palazzo Lucarini

Fotografie di Maurizio Bacci

La metafora della vita nel ciclo dell’acqua, attraverso un percorso artistico emozionale che coinvolge i sensi, con un intreccio di percezioni e connessioni, tramite la fusione fra musica, immagine, poesia, scienza, per guidare il pubblico verso l’amore e il rispetto per la natura, e la convivenza armoniosa con essa.

L’obiettivo è trasmettere, attraverso le emozioni e i sentimenti originati dall’osservazione di immagini, dalla lettura di testi e dall’interpretazione scientifica dei fenomeni biofisici, le percezioni che si provano esplorando un ambiente naturale.

mostra fotografica acqua

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Trevi a piedi – La civiltà dell’ulivo

ore 16:00 Punto di ritrovo: Museo della Civiltà dell’Ulivo

Durata : 2 ore

Gratuito per tutti

 

La civiltà dell’ulivo – Percorso di Trekking Urbano alla scoperta di luoghi unici, ricchi di arte e storia della città di Trevi

con Carlo Roberto Petrini

Partendo dal Museo della Civiltà dell’Ulivo che documenta i diversi aspetti legati alla produzione dell’olio e alla cultura dell’ulivo, che così fortemente caratterizza il paesaggio trevano, il percorso si snoderà poi in una suggestiva passeggiata tra gli ulivi del sentiero dell’acquedotto romano per godere della bellezza del paesaggio olivato.

 

trevi turismo

© Bernardino Sperandio

facebooktwittermail

Scienza, giornalismo e natura

ore 17:00 Villa Fabri – Cappella dei Boemi

Gli autori presentano i loro libri.

Programma:

Regione Umbria – Libri didattici su parchi e natura

Bernardino Ragni – Wildlife Economy. Nuovo Paleolitico

Riccardo Rossi – Buone notizie dall’ambiente

Franco Perco – Andare in Natura

Enzo Cori – Umbria: le più belle escursioni

Franco Laganà – Salaria: quattro Regioni senza confini

 

giornalismo-e-natura

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Conferenze partecipate

ore 16:00 Villa Fabri – Sala Conferenze

Workshop interattivi sui temi della biodiversità alimentare e del turismo accessibile

La sezione umbra dell’AIAB, Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica, presenta il concetto di biodiversità alimentare, e le forti connessioni di questa con il metodo di produzione biologica, attraverso esempi  concreti e il caso studio della casa dei semi del Trasimeno.

La ONG TAMAT presenta “ExtraMile”,  una realtà costituita nell’ambito di un progetto di formazione tecnica, promosso dalla Regione Umbria e dall’ente Opera Pia G. O. Bufalini di Città di Castello, con partner di progetto la ONG Tamat. Il caso studio sarà incentrato su alcuni itinerari della Alto Tevere Umbro, focalizzando l’attenzione sul “Turismo Sensibile”, visione più ampia del concetto di turismo accessibile.

Programma:

Turismo e accessibilità: case study, l’Altotevere umbro
Relatori: Colomba Damiani, Roberto Masciarri, TAMAT

AgroBIOdiversità alimentare: case study, la casa dei semi del Trasimeno
Relatore: Giulio Massini, AIAB Umbria

 

turismo sostenibile

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Incontri di natura – Racconti d’inverno

ore 11:00 Villa Fabri – Sala Conferenze

 

Racconti d’inverno con Maurizio Biancarelli fotografo naturalista

Immagini tratte da un lungo viaggio, durato cinque anni, attraverso la stagione fredda dal nostro Appennino, Sibillini, Monte Cucco fino al grande nord. L’autore racconterà storie e aneddoti che stanno dietro alle fotografie. Un racconto appassionato ed emozionante che sarà in grado di provocare un forte coinvolgimento emotivo.

fotografia natura

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Scoprire gli angoli più belli della natura in bicicletta

ore 10:00 Villa Fabri – Cappella dei Boemi

Workshop: Scoprire gli angoli più belli della natura umbra in bicicletta.

Un confronto di idee fra appassionati della bicicletta, con approfondimenti su bici tradizionali e bici elettriche, per scoprire la natura attraverso un turismo lento.

Programma

Moderatore: Ciro Becchetti, Coordinatore Agricoltura, Cultura e Turismo, Regione Umbria

10,00 – L’impegno della Regione Umbria per un turismo in bicicletta sostenibile
Ciro Becchetti, Coordinatore Agricoltura, Cultura e Turismo, Regione Umbria

10,20 – Le piste ciclabili in Umbria: stato dell’arte e sviluppi
Massimo Boni, Responsabile Interventi per la realizzazione di infrastrutture per la mobilità ecologica, Regione Umbria

10,40 – Turismo in bicicletta: stato attuale e prospettive
Nicola Checcarelli, Consulente per il turismo verde di Sviluppumbria

11,00 – Eventi ciclistici nelle aree naturali: la Strasubasio
Giuseppe Bagliani, Presidente Associazione “ANCORA” Moving and Cycling Group

11,20 – Alla scoperta dei centri urbani in e-bike
Francesco Consalvi, Presidente di Ecobike Italia

11,40 – Turismo ecosostenibile in Umbria. Il case history de “la Spoleto-Norcia … in MTB”
Luca Ministrini, Presidente dell’MTB club Spoleto e del Comitato organizzatore della Spoleto-Norcia

12,00 – Interventi programmati e dibattito

Partecipa: Angelo Velatta, Presidente FIAB Foligno

 

trekking bicicletta

facebooktwittermail

Cibo e biodiversità nella ex-Oleoteca

ore 19:30 Ex-Oleoteca

Valorizzare le materie prime locali e i piatti tipici tradizionali.

Attività dedicata alla promozione della biodiversità dei cibi e alla conoscenza di alcune specie vegetali spontanee e commestibili, ha l’obiettivo di educare i partecipanti alla responsabilità agroalimentare, trasmettendo loro una maggiore maturità sociale nei confronti del tema della biodiversità agraria e dei suoi legami con l’alimentazione e lo sviluppo sostenibile.

Le cene si svolgono presso la ex-Oleoteca di Trevi. Il tema è: “Valorizzare le materie prime locali e i piatti tipici tradizionali”.

Prenotazione e acquisto cena (€ 15) presso l’info point oppure chiamando al numero 360-686394, o scrivendo all’indirizzo: info@trevinatura.eu

MENU

serata 25 settembre:

PARMIGIANA DI ZUCCHINE DELL’ORTO
SALSICCE ED UVA
SFORMATO DI PATATE E PETALI DI CIPOLLA ROSSA DI CANNARA
CROSTATA ALLA MARMELLATA DI PRUGNE SELVATICHE COTTA NEL FORNO A LEGNA

 

serata 26 settembre

ZUPPA DI FARRO CON CROSTINI ALL’OLIO SETTEMBRINO
BRUSCHETTA DI POLENTA “MARINO” E RAGUTTINO DI CINGHIALE
FLAN DI PORCINI
TORTA DI MELE

 

serata 27 settembre

LASAGNE AL RAGU DI CHIANINA
FARAONA FARCITA AI PORCINI
INSALATA DI LEGUMI
BUDINO DI LATTE AI FIORI DI FINOCCHIO CONDITO CON L’OLIO

N.B. Sono previste anche opzioni vegetariane

vino offerto da Cantina di Filippo

acqua naturalizzata dalle macchine purificatrici Gost

uova offerte dall’azienda Liberovo

legumi e olio offerti dall’azienda Cufrol

prodotti tipici trevi

© Bernardino Sperandio

facebooktwittermail

Umbria&Sentieri – Il catasto sentieri: volano per lo sviluppo di un turismo naturalistico

15:30 – 18:30 Teatro Clitunno

Il Convegno “Umbria e Sentieri – Il catasto sentieri: volano per un turismo naturalistico”, organizzato dal Gruppo Regionale Umbria del Club Alpino Italiano, nasce dalla convinzione del CAI che il “Sentiero”, luogo dell’escursionista, debba essere rilanciato in un’ottica strategica in cui lo stesso non sia una semplice via che mette in comunicazione luoghi, anche impervi, ma un percorso che leghi ed esalti culture, che possa valorizzare i territori, in special modo montani, in un contesto, come quello umbro, di elevato interesse naturalistico e storico. Il sentiero, quindi, come volano di buone pratiche, che possa rendere vivo un territorio, rifunzionalizzando anche luoghi e percorsi e, in un’ottica di larga scala, capace di stimolare un’economia sana che i nostri territori montani sono potenzialmente in grado di supportare.
Particolare attenzione sarà dedicata alla rete sentieristica umbra esistente – oggetto di censimento da parte delle Sezioni Umbre del CAI – che costituirà la base informativa per una nuova catalogazione effettuata secondo criteri oggettivi ed univoci, a livello sia regionale che nazionale, così come previsto dalla Delibera della Giunta Regionale 16 dicembre 2011, n.1558 “Individuazione ed approvazione dello schema di rete di mobilità ecologica di interesse
regionale”.

Programma

ModeratorePiergiorgio Oliveti (Giornalista e membro del Comitato Esecutivo dell’UIAA – Union Internationale des Associations d’Alpinisme)

15,30 Saluti
Bernardino Sperandio,  Presidente della Fondazione “Villa Fabri” e Sindaco di Trevi

15,45 Introduzione
Ciro Becchetti, Coordinatore Regionale ambito Agricoltura Cultura e Turismo della Regione Umbria

16,00 Il Catasto Sentieri: la fase 2
Paolo Vandone Presidente CAI – Gruppo Regionale Umbria

16,20 L’esperienza della Regione Marche
Lorenzo Monelli, Presidente CAI – Gruppo Regionale Marche

16,40 La rete sentieristica e ciclabile
Massimo Boni, Servizio Infrastrutture per la mobilità – Regione Umbria

17,00 Aspetti paesaggistici e culturali
Massimo Sargolini, Università degli Studi di Camerino

17,20 L’esperienza del Parco nazionale dei Sibillini
Oliviero Olivieri,  Presidente Parco Nazionale dei Monti Sibillini

17,40 Il ruolo dell’Agenzia Forestale
Giuliano Nalli, Amministratore unico Agenzia Forestale Umbria

18,00 L’impegno del CAI
Umberto Martini, Presidente Generale del Club Alpino Italiano

18,20 Spunti e riflessioni conclusive
Fernanda Cecchini, Assessore qualità del territorio e del patrimonio agricolo, paesaggistico, ambientale dell’Umbria, cultura

Giuseppe Chianella, Assessore alle infrastrutture, ai trasporti, alla riqualificazione urbana e valorizzazione delle città

sentieri catasto strade eventi

© Bernardino Sperandio

facebooktwittermail

Sentieri in movimento – sabato

ore 12:00 Punto di ritrovo: Villa Fabri

Gratuito per tutti

Percorsi a piedi arte-natura

A cura di Giampaolo Filippucci, Alvaro Paggi, Danilo Rapastella, Tiziana Ravaglia. Progetti Treviambiente, Zonambiente per Trevi

con la partecipazione di Trevicammina e LiberaMente

Passeggiate “alternative” caratterizzate da un’apertura ufficiale non convenzionale dove vengono spiegati nel dettaglio l’itinerario che si effettuerà e il tema che rappresenterà il filo conduttore della camminata. L’aspetto innovativo di questo nuovo modo di camminare insieme consapevolmente e all’aria aperta permette l’interazione con il relatore che con la sua esperienza o naturalistico-ambientale o archeologica faciliterà il pubblico nella lettura e interpretazione del territorio che si attraversa. Inoltre stimolerà la conversazione “fianco a fianco” tra tutti i partecipanti, sviluppando un efficace scambio di idee.

Difficoltà: per tutti. Attrezzatura: Scarpe comode, indumenti “a cipolla”, cappellino, occhiali da sole, borraccia con acqua.

Durata: 2,5/3 ore

Itinerario: Piazza del Lago, S. Caterina, Acquedotto Medievale, Chiesa di S. Arcangelo, Sorgente Fulcione

ore 13:30 Spuntini sull’erba

Durante la passeggiata si farà una merenda.
E’ possibile portarla da casa, o acquistarla presso l’Info Point  sito nel  giardino Villa Fabri.

I cestini, preparati dallo chef  Filippo Artioli,  conterranno deliziosi menù preparati da chef locali utilizzando prodotti bio e materie prime provenienti dalle aziende del territorio

Quota per spuntino adulti € 10,00
Quota per spuntino bambini € 6,00

ore 15:00 circa: rientro

paesaggio trekking natura

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Scuolattiva: Io sto con la natura

A partire dalle ore 9:00 – Villa Fabri

Area dedicata all’interazione con le scuole dell’Istituto Comprensivo “T. Valenti” di Trevi su tematiche ambientali/naturalistiche attraverso attività di laboratorio e letture “sostenibili”.

Si tratta di una proposta educativa rivolta alla scuole primarie e secondarie di primo grado con una pluralità di percorsi e di attività pratiche pensata considerando l’interesse e la curiosità che i racconti, le fiabe e le filastrocche esercitano sui bambini e dell’importanza che hanno come strumento di crescita.

Il percorso presenta itinerari didattici che permettono di approfondire alcuni temi ambientali, fornendo utili indicazioni metodologiche per stimolare le capacità di osservazione, di riflessione e creative degli alunni. È infatti fondamentale far comprendere, precocemente, gli effetti che i nostri stili di vita producono sull’ambiente in modo da intervenire positivamente sulla formazione ed interiorizzazione di piccoli e grandi comportamenti.

a cura di:

  • Studio Naturalistico Hyla – Esperienza e passione al servizio dell’ambiente per contribuire alla conservazione della biodiversità, coniugando conoscenza, tutela e uso sostenibile del territorio, educazione e divulgazione. Grazie alla sua consolidata esperienza in campo naturalistico lo Studio Naturalistico Hyla è in grado di operare in diversi ambiti professionali, riconducibili a cinque aree tematiche: studi e ricerche, monitoraggi ambientali, pianificazione e progettazione, educazione e formazione, divulgazione e comunicazione.
    DI RANE E ALTRI ANIMALI: Laboratori, osservazioni, giochi e interazioni. Gli animali che popolano i Parchi regionali umbri ci guidano verso scoperte oltre confine
  • 3A Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria – Società impegnata a garantire il mantenimento e il miglioramento della qualità dei prodotti agricoli e agroalimentari.
    I SEMI E LA BIODIVERSITA’: Conoscere il mondo complesso e biodiverso dei semi. Con Mauro Gramaccia, Francesco Moretti.
  • CARE – Impresa per la sostenibilità ambientale, Spin-Off dell’Università degli Studi di Perugia.
    BOX DELLA SOSTENIBILITÀ: Percorso educativo dedicato alla promozione e all’interiorizzazione di azioni e comportamenti virtuosi in grado di ridurre sprechi e impatti ambientali. Con: Cristiano Marinelli.
    GIOCO E AMBIENTE: Giochi ambientali rivolti ad adulti e bambini per stimolare lo sviluppo di una nuova coscienza ecosostenibile, attenta alle questioni ambientali, attivando nel pubblico un cambiamento delle proprie abitudini quotidiane e migliorando il rapporto di ognuno con l’ambiente. Con: Laura Cucchia.
    VISITA PALAZZO LUCARINI E MOSTRA BIODIVERSITA’: una visita guidata tra le mostre e le esposizioni di Palazzo Lucarini e un’immersione nella Mostra permanente sulla biodiversità di Villa Fabri. Con: Federico Schiavi.
  • Galleria di Storia Naturale – CAMS –  Centro di Ateneo per i Musei Scientifici, Università degli Studi di Perugia
    Il CAMS è un centro di servizi che si occupa, attraverso l’attività di orti e musei universitari, della conservazione, documentazione e valorizzazione delle collezioni dell’Ateneo perugino. La Galleria di Storia Naturale raccoglie le più importanti collezioni scientifiche-naturalistiche (geologiche, mineralogiche, paleontologiche, botaniche, zoologiche, etnografiche) dell’Ateneo, inserite in un percorso espositivo che intende facilitare lo sviluppo di attività educative e didattiche.
    NATURALISTI PER UN GIORNO: Un incontro dedicato alla scoperta della diversità per promuovere la visita della Galleria di Storia Naturale dell’Università degli studi di Perugia. I piccoli naturalisti dovranno scoprire quale è il nome di un misterioso scienziato, attraverso le tecniche di lavoro che utilizza per conoscere meglio la natura. Osservare con attenzione, raccogliere, ascoltare, annusare, disegnare, per indagare su “strani campioni” di rocce, fossili, piante e animali. Con: Sergio Gentili.
  • Licei artistici dell’Umbria, Accademia Belle Arti Perugia, CAMS – Centro di Ateneo per i Musei Scientifici, Università degli Studi di Perugia.
    MUT(U)AZIONI TRA ARTE E SCIENZA: Esperienza di esplorazione e di sperimentazione di percorsi didattici nati dalla contaminazione e dal dialogo tra arte e scienza. Con: Luciano Tittarelli e i suoi studenti.
  • Post – Perugia Officina della Scienza e della Tecnologia – Centro della Scienza che promuove l’informazione e l’educazione sui temi scientifici e tecnologici attraverso la sperimentazione e il divertimento.
    LA VITA SOTTO AI NOSTRI PIEDI: Gioco interattivo guidato – a ciclo continuo con durata minima 2 ore. Un grande gioco dell’oca interattivo per seguire il percorso delle sostanze che circolano sul nostro pianeta. Come fanno acqua, sali minerali e prodotti organici a viaggiare nel terreno e ad alimentare gli abitanti del sottosuolo?
  • Oasi naturalistica La Valle – Zona umida di interesse ornitologico compresa nel Parco Regionale del Lago Trasimeno, gestita dalla Cooperativa l’Alzavola che svolge attività  di promozione, valorizzazione e ricerca scientifica e l’organizzazione di visite guidate, passeggiate naturalistiche, laboratori e percorsi didattici rivolti ad adulti e a bambini e ragazzi in età scolare.
    “UN’OASI NEL LAGO”: DALLA RICERCA SCIENTIFICA, ALLA DIDATTICA, AL TURISMO ATTRAVERSO UNA GOCCIA D’ACQUA: L’Oasi naturalistica La Valle, porta d’accesso al Parco del Lago Trasimeno e al suo territorio, concorre a promuovere l’immagine delle aree naturali protette non come luoghi per pochi e magari “esperti” ma come luoghi per tutti: normo-dotati e diversamente abili, adulti e bambini, esperti e non; un esempio di come questo sia possibile è il laboratorio “la goccia d’Acqua”: scoprire insieme (adulti, bambini) il micro-mondo delle acque del Trasimeno con la ricerca, attraverso gli stereo-microscopi dei microrganismi che si trovano all’interno di ogni singola goccia, con l’uso dei microrganismi rinvenuti come bio-indicatori per una riflessione sulla qualità dell’acqua del Trasimeno. Con: Maria Maddalena Chiappini.

scuole bambini natura

facebooktwittermail

Incontri di Natura – Per fare un lago… ci vuole un fiore?

11:00 – 13:00 Villa Fabri – Sala conferenze

 

Per fare un lago… ci vuole un fiore? Cosa stiamo perdendo insieme al canneto del Lago Trasimeno.

Perché è così importante non perdere il canneto del lago Trasimeno? Questo incontro rivela quali complesse relazioni ecologiche sono connesse al canneto, e quante altre forme di vita sono coinvolte.

 

Programma:

a cura di D. Gigante, Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie, Università di Perugia

Il declino dei cannetiD. Gigante

La flora e la vegetazione del cannetoF. Maneli, R. Venanzoni, D. Gigante

Interazioni tra fauna ittica e canneto – M. Lorenzoni, A. Carosi

Tendenze evolutive della comunità ornitica nidificante delle sponde del Lago Trasimeno (2001-2014)F. Velatta , M. Montefameglio, M. Muzzatti, M.M. Chiappini, M. Bonomi, D. Gigante.

Il canneto: ambiente in via di scomparsa? Un progetto di studio per l’Italia centrale – V. Ferri, D. Gigante, A. Coppi, L. Lastrucci, M. Cerri, F. Ferranti, B. Foggi, R. Venanzoni, L. Reale

“Lavorando le canne palustri” – video dell’Associazione Arbit sull’utilizzo tradizionale dei canneti del L. Trasimeno, con Orlando Zoppitelli


natura conferenza convegno incontro

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Trevi a piedi – Trevi i grandi maestri

ore 16:00 Punto di ritrovo: Santuario della Madonna delle Lagrime

Durata : 2 ore

Gratuito per tutti

 

Trevi i grandi maestri – Percorso di Trekking Urbano alla scoperta di luoghi unici, ricchi di arte e storia della città di Trevi

con Carlo Roberto Petrini

 

Partendo dal Santuario della Madonna delle Lagrime che conserva l’affresco del Perugino raffigurante “L’adorazione dei Magi”, si procederà ad ammirare il capolavoro dello Spagna nella Pinacoteca Civica e si concluderà il percorso nel Convento di San Martino osservando “L’Immacolata Concezione” di Ascensidonio Spacca.

trevi vicoli cultura trekking urbano

© Bernardino Sperandio

facebooktwittermail

Natura, paesaggio e benessere

9:30 – 13:30 Teatro Clitunno

Il rapporto tra uomo e ambiente naturale e paesaggio durante l’ultimo secolo ha subito un crescente degrado, rilevabile in un diffuso malessere individuale e sociale. Una parte di tale malessere è imputabile agli stili di vita che più o meno volontariamente le moderne società hanno adottato e che hanno favorito l’esclusione della natura dalle pratiche della vita quotidiana. Ricongiungere l’uomo con il proprio contesto ambientale per accrescere il suo benessere fisico e mentale appare oggi una esigenza non più differibile. Questo Seminario, attraverso la presentazione di alcune esperienze a livello nazionale ed internazionale e con particolare riguardo alle esperienze in corso nella Regione Umbria, si pone l’obiettivo di offrire ai professionisti della salute, della progettazione architettonica,dell’urbanistica, delle scienze ambientali  “idee” utili a stimolare futuri confronti tra i loro saperi, diversi   ma simili nel collocare a  centro di ogni intervento l’uomo e l’ambiente che lo accoglie.

 

Programma:

a cura di UNICAM

9:30 – 9:40      Saluti, di Bernardino Sperandio (Sindaco di Trevi e Presidente Fondazione Villa Fabri)

9:40 – 10:10  I parchi Terapeutici della Regione Umbria, di Giuliano Nalli (Agenzia Forestale Regionale) – Beatrice Bocci (Cooprogetti). Intervengono: Gianni Giovannini (Direzione regionale Salute e coesione sociale), Moreno Landrini (Sindaco di Spello), Antonio Lunghi (Sindaco di Assisi)

10:10 – 10:25      Strategie per il Benessere, di Massimo Sargolini (Università di Camerino)

10:25 – 10:40      Natura, benessere, neuroni: interazioni “allo specchio”, di Elisabetta Todeschini (S.C. Riabilitazione Trevi)

Sessione 1: Environmental Health and Therapeutic Landscape

10:40 – 10:55      Dagli Healing gardens al therapeutic landscape design, di Monica Botta

10: 55 – 11:10      Environmental Health  and  Design, l’esperienza umbra, di Stefano Capolongo (Politecnico di Milano)

11: 10 – 11:25      La fattoria e il centro terapeutico de La Semente – Spello, di Andrea Tittarelli

11:25 – 11:40      L’esperienza di agricoltura sociale della Cooperativa Sociale ACTL -Terni, di Sandro Corsi

Sessione 2: Healthy Parks- HealthyPeople

11: 40 – 11:55      Il “riposizionamento“ dei parchi in alcune esperienze nazionali ed internazionali, di Rosalba D’Onofrio (Università degli Studi di Camerino) e Ilenia Pietrantoni (Università degli Studi La Sapienza-Roma)

11:55 – 12:10      Il Programma Nathure Garden- Parchi Terapeutici in Austria,  di Franz Gruber(Die GartenTulln) l’esperienza umbra

12:10 – 12:25 Esperienza della Cooperativa Forabosco di Collestrada, di Gabriele Ferranti

12:25 – 12:40      Sui sentieri di Benedetto e Francesco (da Norcia ad Assisi) Progetto “C.U.R.I.A.M.O.”, Eurobis, di Luca Sabatini

12:40 – 13:00      Dibattito

13:00 – 13:15      Conclusioni: Luca Barberini, Assessore Coesione sociale e welfare, Regione Umbria

paesaggio trevi

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Sentieri in movimento – domenica

ore 12:00 Punto di ritrovo: Manciano

Gratuito per tutti

Percorsi a piedi arte-natura

A cura di Giampaolo Filippucci,  Alvaro Paggi, Danilo Rapastella, Tiziana Ravaglia. Progetti TreviambienteZonambiente per Trevi

con la partecipazione di Trevicammina e LiberaMente

Passeggiate “alternative” caratterizzate da un’apertura ufficiale non convenzionale dove vengono spiegati nel dettaglio l’itinerario che si effettuerà e il tema che rappresenterà il filo conduttore della camminata. L’aspetto innovativo di questo nuovo modo di camminare insieme consapevolmente e all’aria aperta permette l’interazione con il relatore che con la sua esperienza o naturalistico-ambientale o archeologica faciliterà il pubblico nella lettura e interpretazione del territorio che si attraversa. Inoltre stimolerà la conversazione “fianco a fianco” tra tutti i partecipanti, sviluppando un efficace scambio di idee.

Difficoltà: per tutti. Attrezzatura: Scarpe comode, indumenti “a cipolla”, cappellino, occhiali da sole, borraccia con acqua.

Itinerario: Manciano, Castagneti, Ruderi della Chiesa di S. Stefano e Chiesa Romanica di S. Martino

ore 13:30 Spuntini sull’erba

Durante la passeggiata si farà una merenda.
E’ possibile portarla da casa, o acquistarla presso l’Info Point  sito nel  giardino Villa Fabri.

I cestini, preparati dallo chef  Filippo Artioli,  conterranno deliziosi menù preparati da chef locali utilizzando prodotti bio e materie prime provenienti dalle aziende del territorio

Quota per spuntino adulti € 10,00
Quota per spuntino bambini € 6,00

ore 15:00 circa: rientro

 

 natura gita

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Villa Fabri

Dimora costruita sul finire del ’500 per volontà di Girolamo Fabri, la villa fu inaugurata nel 1603. Dopo vari passaggi di proprietà, nel 1891 fu acquistata dal Collegio Boemo che ne ampliò il corpo centrale con la costruzione dell’ala destra. Dagli anni ’40 del ’900 ospitò nel periodo estivo il Pontificio Collegio Etiopico. Fu poi venduta a privati e da questi è passata nel 2000 al Comune di Trevi. La sua posizione splendidamente panoramica la rende uno dei luoghi più attraenti di Trevi.

 

fabri

 

facebooktwittermail

Mostra permanente sulla biodiversità

INAUGURAZIONE ore 18:00 Villa Fabri

La mostra è costituita da pannelli esplicativi sui concetti chiave della biodiversità, in italiano e inglese. Una sezione è dedicata ai bambini. La mostra rimarrà sempre aperta al pubblico.

Intervengono:

biodiversita

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Trevi a piedi – Trevi gioiello turistico

ore 16:00 Punto di ritrovo: Raccolta d’Arte di San Francesco

Durata : 2 ore

Gratuito per tutti

 

Trevi Gioiello turistico – Percorso di Trekking Urbano alla scoperta di luoghi unici, ricchi di arte e storia della città di Trevi

con Carlo Roberto Petrini

Partendo dalla chiesa di S. Francesco, che conserva affreschi del XIV e XV secolo e il più antico organo umbro “da muro” del 1509, il percorso si snoderà attraverso i suggestivi vicoli cittadini.

trevi-monumenti

© Bernardino Sperandio

facebooktwittermail

Proteggiamo insieme la natura – Idee e proposte per un gemellaggio fra Aree protette

15:30-19.00 Teatro Clitunno

Proteggiamo insieme la natura – idee e proposte per un gemellaggio fra Aree protette

Esperienze “virtuose” su aspetti economici, sociali ed ambientali a confronto fra aree protette italiane, con uno sguardo anche alla realtà spagnola, alla ricerca di spunti per possibili gemellaggi fra parchi.

Programma:

15.30 Apertura dei lavori

Ciro Becchetti  Coordinatore Agricoltura, Cultura e Turismo, Regione Umbria

15.45 Saluto

Oliviero Olivieri – Presidente Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Interventi

15.50 I Parchi in Umbria

Relatori Francesco Grohmann, Mariagrazia Possenti Regione Umbria, Servizio Sistemi naturalistici e Zootecnia

16.10 Un modello di gestione per i Parchi regionali: il Parco naturale della Maremma

Relatore Enrico GiuntaDirettore del Parco naturale della Maremma

16.30 La situazione dei Parchi in Italia

Relatore Giampiero Sammuri Presidente di Federparchi

16.50 Modelli di governance nelle aree protette

Relatore Asuncion Maria Agullo Torres Universidad Miguel Hernandez de Elche (Spagna)

17.10 Aspetti economici: sviluppo economico delle Aree protette

Relatore Dario FebboDirettore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

17.30 Wildlife Economy: il nuovo Paleolitico

Relatore Bernardino Ragni – Zoologo

Interventi programmati

17.50 Proposte e idee dei partecipanti per gemellaggi dei Parchi

18.30 Conclusioni

Franco Perco,  Direttore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini 

Modera l’incontro: Giampiero Sammuri – Presidente di Federparchi

aree protette fauna

© Maurizio Biancarelli

facebooktwittermail

Sentieri in movimento – venerdì

ore 12:00 Punto di ritrovo: Stazione di Trevi

Gratuito per tutti

Percorsi a piedi arte-natura

A cura di Giampaolo Filippucci, Alvaro Paggi, Danilo Rapastella, Tiziana Ravaglia. Progetti TreviambienteZonambiente per Trevi

con la partecipazione di Trevicammina e LiberaMente

Passeggiate “alternative” caratterizzate da un’apertura ufficiale non convenzionale dove vengono spiegati nel dettaglio l’itinerario che si effettuerà e il tema che rappresenterà il filo conduttore della camminata. L’aspetto innovativo di questo nuovo modo di camminare insieme consapevolmente e all’aria aperta permette l’interazione con il relatore che con la sua esperienza o naturalistico-ambientale o archeologica faciliterà il pubblico nella lettura e interpretazione del territorio che si attraversa. Inoltre stimolerà la conversazione “fianco a fianco” tra tutti i partecipanti, sviluppando un efficace scambio di idee.

Difficoltà: per tutti. Attrezzatura: Scarpe comode, indumenti “a cipolla”, cappellino, occhiali da sole, borraccia con acqua.

Durata: 2,5/3 ore

Itinerario: Clitunno, Orti delle Canapine e affreschi della Chiesa di S.Maria Pietrarossa

ore 13:30 Spuntini sull’erba

Durante la passeggiata si farà una merenda.
E’ possibile portarla da casa, o acquistarla presso l’Info Point  sito nel  giardino Villa Fabri.

I cestini, preparati dallo chef  Filippo Artioli,  conterranno deliziosi menù preparati da chef locali utilizzando prodotti bio e materie prime provenienti dalle aziende del territorio

Quota per spuntino adulti € 10,00
Quota per spuntino bambini € 6,00

ore 15:00 circa Rientro

passeggiata

© Paolo Ricci

facebooktwittermail

The economy of nature and humans: the role of ecosystem services

11:00 – 13:00 Teatro Clitunno

I rapporti, spesso conflittuali, tra l’uomo e la natura si configurano sempre più come relazioni economiche. La bioeconomia è una disciplina che coniuga le esigenze economiche con quelle della natura. In questo quadro i servizi ecosistemici hanno un ruolo centrale.

Andrew Gutierrez, University of Berkeley, CA, USA, Center for Analysis of Sustainable Agro-ecological Systems (CASAS).

Segue tavola rotonda: Il ruolo centrale della bioeconomia nella gestione sostenibile delle aree protette.

Partecipano:
Antonio Boggia, Adriano Ciani, Gaetano Martino, Francesco Pennacchi, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali – DSA3, Università degli Studi di Perugia
Luigi Ponti, ENEA
Bernardino Romano, Dipartimento di Ingegneria civile, edile – architettura, ambientale, Università degli Studi dell’Aquila

Moderatore: Adriano Ciani, Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali – DSA3, Università degli Studi di Perugia

Sarà previsto un servizio di traduzione simultanea dall’inglese all’italiano, e viceversa.

canneto biodiversità trasimeno natura

© Paolo Ricci

facebooktwittermail

Palazzo Lucarini

Edificio di origine quattrocentesca costruito inglobando un piccolo quartiere medievale, Palazzo Lucarini prende il nome da un’antica famiglia che vi risiedette fino al 1673. Dal 1676 al 1832 l’edificio ospitò un collegio gratuito per giovani trevani gestito dalla confraternita delle Stimmate. Il portale principale del XVI secolo reca gli stemmi delle famiglie Lucarini e Valenti. Il piano nobile ospita attualmente il Centro Internazionale per l’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini Contemporary.

lucarini palazzo mostre

 

facebooktwittermail